Intelligenza artificiale e smarthome

Intelligenza artificiale e smarthome

Intelligenza artificiale e smart home sempre più al centro delle esigenze dei consumatori.

Uno studio di Accenture ha rilevato l’interesse dei consumatori verso il tema dell’intelligenza artificiale ed in particolare nei confronti delle soluzioni smart home.

In particolare, lo studio ha svelato i principali tre servizi di connected home che i consumatori acquisterebbero:

  • il controllo da remoto di elettrodomestici e impianto di illuminazione, menzionato dal 39% degli intervistati nel mondo,
  • i sistemi di sorveglianza e sicurezza – desiderio del 29% dei rispondenti – e
  • il controllo dei termostati, secondo il 25% dei consumatori coinvolti nello studio.

I servizi di connected home

Infomobility.it, TSP (Trust Services Provider) di importanti Compagnie Assicurative, offre servizi competitivi, integrati e sempre più personalizzati, grazie ai servizi basati sull’intelligenza artificiale.

Infomobility.it è in grado di rispondere alle richieste delle persone e adattando velocemente i propri prodotti e servizi alle nuove esigenze degli utenti.

Homebox, la soluzione “plug & play”, veloce da installare, semplice da utilizzare e conveniente rispetto alle proposte presenti sul mercato, viene offerta ai clienti che sottoscrivono polizze casa Generali Italia “Sei a Casa – in Touch”, come un sistema in grado di monitorare la casa e prevenire possibili danni, intercettando i pericoli ed allertando tempestivamente l’utente sul proprio smartphone, grazie all’App dedicata, garantendo agli utenti, soluzioni sempre più personalizzate.

La road map di Infomobility.it

Prevede l’ampliamento del bouquet di dispositivi da connettere al sistema Homebox, con l’obiettivo di erogare servizi appetibili, orientando i propri investimenti per rispondere alle necessità dei nuovi consumatori, sempre più esigenti.

L’obiettivo dell’azienda è favorire la compatibilità con le soluzioni già presenti sul mercato, in modo semplice e conveniente.

Il futuro dell’Internet of Things

Secondo una previsione di Accenture, l’IoT apporterà all’economia mondiale un valore di 14.000 miliardi di dollari entro il 2030 e ai Communications Service Provider profitti stimati intorno ai 100 miliardi di dollari entro il 2025.

Occorre, quindi, che le Telco e i TSP rispondano rapidamente alla concorrenza, puntando in primis sulla forza del proprio brand, ma accrescendo la propria offerta verso ecosistemi platform-based e sfruttando iper-personalizzazione e iperconnettività.

Infomobility.it è pronta per questa sfida.

Scopri di più sul sistema domotico Homebox